RESISTERE PEDALARE RESISTERE sempre come il 25 aprile

In condizioni normali avremmo organizzato anche noi,  come tutte  le associazioni FIAB in Italia,   una  pedalata in collaborazione con  l’ANPI   leggendo alcune testimonianze storiche e visitando  alcuni luoghi che anche nella nostra città rimangono a testimonianza della Resistenza ancora oggi a 75 anni di distanza. Quest’anno non sarà possibile ma possiamo far esporre  a casa la bandiera dell’Italia   pensando al sacrificio fatto all’epoca da migliaia di persone.
Resistere ancora a casa  seguendo le regole per garantire la salute di tutti usando la bici per gli spostamenti necessari  e poi uscire,  quando sarà possibile anche oltre i 500 metri, solo individualmente anche per l’attività sportiva  è  un  sacrificio del tutto trascurabile rispetto a quello che il 25 aprile ci dovrebbe sempre ricordare.
Sicuramente un giorno “Torneranno i prati”  per citare il titolo del film di Ermanno Olmi (anche se in quel caso si parlava della Grande Guerra), prati da raggiungere in bicicletta anche per la scampagnata di San Marco con  la  tradizionale frittata.Video FIAB
Nel  frattempo in FIAB a tutti i livelli  lavoriamo  per fornire supporto alle amministrazioni che  vorranno cogliere la sfida per una nuova mobilità   nel  dopo COVID19. Attenzione ai prossimi sviluppi!
Ricordiamo che  la sede FIAB a Pordenone rimarrà chiusa fino al 3 maggio come da disposizioni governative. L’attività successiva dipenderà dall’evolversi delle disposizioni per la fase 2.