Ciclabili lungo i canali, un tesoro da valorizzare: l’accordo Fiab-Anbi

La Fiab, Federazione italiana ambiente e bicicletta ha stretto un accordo con l’Anbi, Associazione nazionale degli enti di bonifica e irrigazione, per far sì che la rete di 200mila km di canali distribuiti in Italia diventi un patrimonio valorizzato dal cicloturismo. Nell’iniziativa (qui maggiori dettagli sull’accordo) sono stati coinvolti anche il Cirem, Centro interuniversitario di ricerche economiche e di mobilità dell’Università di Cagliari, e Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino.Sono tanti gli esempi di infrastrutture ciclabili realizzate accanto ai canali in Italia e in Europa, segno che queste vie d’acqua nascondono un potenziale che può esprimersi nel turismo lento.Leggi tutto