Andare in bicicletta: quali sono i limiti con il nuovo dpcm?

In questo periodo, dove si susseguono provvedimenti per limitare il diffondersi della pandemia, l’accavallarsi di norme genera confusione, soprattutto per quanto riguarda le varie limitazioni per attività e spostamenti. In particolare chi si sposta in bicicletta, per sport e svago, o anche per le esigenze quotidiane, si chiede come e quando possa utilizzare le due ruote a pedali e quali sono le limitazioni legate alle singole zone individuate dal Governo con gli ultimi provvedimenti.
A questi dubbi ha provato a rispondere l’Ufficio Legale di FIAB, con gli avvocati Simone Morgana e Jacopo Michi, che hanno predisposto le “Prime note in materia di uso della bicicletta nell’ambito dello svolgimento di attività sportiva (non agonistica) e di attività motoria”. Il D.P.C.M. del 3.11.2020 ha classificato il territorio nazionale in tre aree (Gialla, Arancione e Rossa), individuate per livello di gravità rispetto alla diffusione del virus Sars Covid-19, e introdotto nuove limitazioni inerenti la mobilità delle persone e lo svolgimento dell’attività sportiva, distinte per le diverse aree.