AIDA – Alta Italia Da Attraversare

Siamo felici di  annunciare che grazie al grande impegno  di Fiab ed in particolare di Antonio Dalla Venezia e Corrado Marastoni, a partire dal 18 giugno,  potrete trovare a Pordenone alla Libreria Quo Vadis la Cicloguida AIDA EST  da Verona a Trieste, la descrizione corredata di mappe dell’itinerario che unisce Pordenone alle altre città della Pianura Padana. Correte a comprarla in modo che al più presto parta la stesura anche del tratto  Ovest da Verona a Torino.


Da lunedì 8 giugno è iniziato  il viaggio di Mario Calabresi  lungo AIDA Ovest da Torino a Milano (giornalista e scrittore, direttore del quotidiano la  Repubblica dal 2016 al 2019).Riportiamo le sue parole.

“Dopo la quarantena, la bicicletta è diventata il mezzo di trasporto preferito dagli italiani. Le vendite sono in aumento e pure le vacanze estive potrebbero essere all’insegna delle due ruote. È presto per dire se ci troviamo di fronte a un cambio culturale ma sicuramente il ritorno alla sperata normalità ha bisogno di una nuova consapevolezza e di una riflessione sul come gestiamo il nostro tempo. In questo la bicicletta può essere il cardine per un futuro più vivibile.
Da lunedì 8 mi metto in sella, di una bici elettrica, per percorrere, in tre giorni, una distanza che normalmente in auto si può coprire in un paio d’ore. Ispirato da mio cugino Giovanni, che da 15 anni ripara e vende biciclette a Milano, e contagiato dal viaggio di Lorenzo Jovanotti Cherubini tra Cile e Argentina, raccontato con meravigliosa passione nella serie “Non voglio cambiare pianeta” che potete trovare su RaiPlay, andrò da #Torino a Nembro, passando per #Milano. Un viaggio simbolico, per riscoprire il tempo lento e raccontare due delle regioni più colpite dal coronavirus e che si concluderà proprio a Nembro, dove andrò a trovare Don Matteo Cella, il giovane sacerdote che si è preso cura del paese più colpito dal virus.
Vi racconterò tutto il viaggio sui social, con dirette sul mio account Instagram (https://www.instagram.com/mariocalabresi/) e attraverso la pagina Facebook. 
Nei prossimi giorni vi presenterò i miei compagni di viaggio, ognuno con la propria storia e con la propria lettura di questo viaggio, nel frattempo sulla newsletter #altrestorie di oggi, che potete leggere andando su www.mariocalabresi.com, trovate tutte le informazioni e le tappe di questa bella avventura.”